Come usare Semrush per fare SEO? Funzionalità, risorse e una panoramica del “toolkit” di Semrush

Utilizza Semrush per migliorare il posizionamento del tuo sito web nei motori di ricerca. Scopri tutte le funzionalità, le risorse e il toolkit di Semrush per fare SEO.
Indice

Se ti occupi di SEO o stai iniziando ad approcciarti a questo ambiente, saprai bene che l’utilizzo di un tool professionale per l’analisi dei dati relativi a keyword, competitor e contenuti da creare è indispensabile.

Qualche anno fa era sufficiente dare un’occhiata a Google Search Console, magari inserire qualche keyword o termine all’interno di un testo per il quale eri già indicizzato per migliorarne il posizionamento. Oggi invece è necessario uno scrupoloso lavoro di analisi, sia on site tramite gli strumenti come GA4 (o le alternative che ti suggeriamo qui), che anche tramite tool esterni che facilitino la lettura del posizionamento delle varie pagine, la ricerca di keyword e anche il confronto con i tuoi competitor.

Per farlo potresti provare quindi Semrush, strumento per il digital marketing che all’interno della sua suite offre moltissime funzionalità apposite per i professionisti che si occupano di SEO, che proveremo così ad analizzare nelle prossime righe del nostro articolo offrendoti così una panoramica delle principali funzionalità che troverai sulla piattaforma.

Vuoi provare Semrush? I lettori di Ultimate Tools hanno diritto ad una prova gratuita di 14 giorni.

SEO

Le prime funzionalità che prendiamo in esame sono quelle maggiormente utili a chi si occupa di SEO e di analisi del posizionamento organico su Google.

Semrush si rivela infatti un ottimo alleato per le operazioni di ricerca e analisi delle keyword

La prima funzione molto utile che osserviamo è la Panoramica Keyword che, fornita la parola chiave che intendi analizzare, ti restituisce una serie di dati molto interessanti, tra cui il volume di ricerca mensile, l’intento di ricerca, quanto sia difficile scalarla e posizionarsi in serp in base alla concorrenza, il numero di risultati organici, il CPC nel caso facessi anche advertising e le varie funzionalità in serp.

Per andare maggiormente a fondo potrai anche sfruttare il tool di Ricerca Organica, che ti offre una panoramica delle migliori keyword per le quali si posizionano i tuoi competitor e quali sono quelle che per loro sono maggiormente redditizie. 

Simile alla Panoramica Keyword troverai anche il Keyword Magic Tool, perfetto per trovare nuove idee: fornita una parola chiave, ti restituisce tutte quelle con corrispondenza generica, a frase e correlate, in modo che tu possa avere un quadro maggiormente chiaro anche relativo alla semantica e ai volumi di ricerca.

Tutte le keyword che analizzerai con i 3 tool menzionati potranno essere inserite nelle liste del Keyword Manager, che ti permetterà a sua volta di aggiornarne i valori, raggrupparle in modo automatico in cluster per la redazione dei contenuti e inviarle anche ad altri strumenti, come ad esempio il PPC Tool che vedremo più avanti.

Non dimentichiamo infine le funzionalità del GAP di Keyword, che ti permette mettere a confronto il tuo sito con altri 4 competitor per capire quali keyword potresti perseguire durante la tua campagna SEO, e l’Organic Traffic Insight, che ti da l’opportunità di collegare Semrush al tuo account di GA4.

Sempre in ambito SEO, dovresti sapere che anche l’aspetto tecnico è importantissimo, e per questo motivo Semrush mette a tua disposizione diversi strumenti di SEO tecnica come  Site Audit e l’On Page SEO Checker. Il primo ti permette di effettuare un crawling del tuo sito web, proprio come farebbe Google, per scovare errori 404, titoli troppo lunghi, contenuti duplicati, reindirizzamenti in loop e non solo, in modo da migliorarne la struttura.

Importante anche la funzionalità On Page SEO Checker, che ti permetterà di avere suggerimenti specifici per migliorare ogni singola pagina del tuo sito web, dal contenuto alla creazione di link, senza trascurare chiaramente gli errori tecnici.

Se sei già a buon punto con queste due task, potrai anche sfruttare il Log File Analyzer per capire come si muovono i crawler sul tuo sito, ottimizzandone così il passaggio in modo da sfruttare al meglio le risorse di scansione disponibili e migliorare il posizionamento organico dei tuoi contenuti.

Molto interessante, se ti occupi di SEO per un business a livello locale, le funzionalità relative alla Local SEO come il Listing Management. Quest’ultima ti permette di collegare diversi account che hai creato in precedenza, anche su directory (ad esempio Google Business Profile, Tripadvisor, Cylex, etc…) e distribuire così in un solo clic i tuoi contenuti ovunque. 

Indispensabile per tutti i professionisti SEO sono anche i tool di tracciamento delle SERP, i quali sono in grado di monitorare il posizionamento di qualunque keyword, tracciare i progressi, le variazioni, le perdite e tutte le variazioni nel corso del tempo (anche a livello locale) sia su mobile che su desktop, per tutte le keyword per cui è indicizzato il progetto web di cui ti stai occupando.

Un ultimo aspetto che è diventato sempre più cruciale e al contempo complesso da gestire negli ultimi anni, specialmente a fronte degli update come Google Penguin, è quello che riguarda la link building

Anche qui Semrush riesce a distinguersi, mettendo a tua disposizione alcuni ottimi strumenti per l’analisi dei backlink

Il primo che citiamo è il tool di Analisi dei Backlink, che ti permette di avere immediatamente una panoramica chiara relativa ad un dominio, ai suoi domini linkanti, anchor text utilizzate e crescita del profilo nel corso del tempo. A fianco ad esso potrai lavorare con il Gap di Backlink, che ti aiuterà a analizzare il profilo dei link dei tuoi competitor e capire come ridurre il divario qualitativo e numerico che è presente sul tuo progetto.

Per creare una campagna di acquisizione, se non vuoi comprarli dai tradizionali store di backlink online, potrai sfruttare il Link Building Tool che ti permetterà di creare campagne di contatto per provare a richiedere una pubblicazione sui siti che Semrush identificherà come pertinenti per la tua nicchia.

Particolarmente utile è anche lo strumento di Backlink Audit, che può essere collegato anche alla Search Console, in modo da analizzare tutti i link disponibili in questo momento, capire se siano o meno utili al tuo progetto ed eventualmente rinnegare quelli spam.

Concludendo il paragrafo relativo alla SEO, non possiamo dimenticare due strumenti molto utili per il tuo lavoro. Il primo è quello che ti permette di creare report personalizzabili in pochi click per i tuoi clienti, disponibile in tutti i piani di Semrush a pagamento.

L’altro, altrettanto indispensabile, è Sensor, che ti offre una stima molto importante relativa alla volatilità delle serp nei diversi settori, spesso conseguenza o presagio dei tanto temuti update da parte di Google.

Insomma, come avrai potuto vedere, fare keyword research con Semrush diventa una passeggiata. Avrai a tua completa disposizione tutti gli strumenti necessari per far crescere il tuo business online.

Contenuto 

Come immaginerai, la suite Semrush non offre solamente strumenti relativi all’analisi tecnica e strategica in ottica SEO, ma mette anche a tua disposizione alcuni tool utili per la realizzazione di contenuti adatti a tutti i copywriter e chiunque scriva nel web.

Prima di andare avanti, ti consigliamo anche di dare un’occhiata a questi 8 strumenti indispensabili per la realizzazione dei contenuti che potrai affiancare a quelli di Semrush che menzioneremo di seguito.

Il primo, forse anche il nostro preferito, è il Topic Research, che ti darà immediatamente una panoramica relativa ai contenuti e agli argomenti che i diversi competitor sviluppano sulle loro pagine per coprire l’intento di ricerca di una determinata keyword.

A fianco al Topic Research troverai anche il SEO Content Template, uno dei numerosi tool di content marketing di Semrush, dove potrai importare le idee appena trovate. Questo tool ti permette di generare in pochi secondi un brief relativo al contenuto da produrre, sfruttando tutte le raccomandazioni pratiche che Semrush riesce a ricavare dalle prime 10 posizioni in serp.

Ora non ti resterà quindi che procedere con il tool complementare, che viene denominato SEO Writing Assistant, disponibile anche nelle estensioni per WordPress e Microsoft Word. Il Writing Assistant sarà un assistente perfetto che ti fornirà suggerimenti in tempo reale relativi alla densità delle keyword, leggibilità del contenuto, titoli e formattazione del testo in modo da avere il miglior contenuto possibile per superare nella serp i tuoi competitor sulla base delle raccomandazioni ottenute in precedenza.

Piccolo trucco: potresti anche svolgere l’intero processo facendo prima scrivere il tuo contenuto da uno degli 8 migliori tool di AI per la scrittura di articoli, per poi inserire il risultato nel Writing Assistant e cercare così di migliorarlo ulteriormente.

Oltre a questi 3 tool, troverai anche diversi strumenti per creazione e la distribuzione di contenuti come  il Social Media Poster, che ti aiuterà a gestire, programmare e monitorare le pubblicazioni sui Social, e anche il Content Marketplace, dove avrai modo di scovare copywriter per la realizzazione dei tuoi contenuti SEO.

Ricerca di mercato 

Pensavi che Semrush fosse uno strumento utile e consigliato solamente per chi fa SEO? 

La risposta è no, in quanto dispone di moltissime funzionalità che possono essere davvero prodigiose anche nella fase di analisi per una ricerca di mercato in modo da capire come organizzare il proprio business per superare i vari competitor.

Il primo metodo per effettuare ricerche di mercato e analisi dei competitor con Semrush è quello di sfruttare il Traffic Analytics, che ti darà così una stima molto precisa delle principali sorgenti di traffico utilizzate dai tuoi concorrenti, la frequenza di rimbalzo e il tempo di permanenza sulle loro pagine da parte degli utenti, in modo da avere dei dati su cui sviluppare il tuo business. Potrai anche implementare l’analisi con il tool per la Ricerca Organica, in modo da analizzare il posizionamento organico che garantisce il traffico ai tuoi concorrenti.

Al contempo si rivela moto utile il tool per la Ricerca di Advertising, che ti permetterà di vedere nel dettaglio gli annunci pubblicitari della concorrenza, in modo da comprendere come vengano sfruttati per portare traffico ai loro siti web. 

Sempre per le ricerche di mercato per studiare le migliori strategie per giocartela alla pari con i tuoi concorrenti, uno strumento molto versatile è quello relativo al Social Media Tracker, tool che ti darà modo di analizzare dati e insights sui social media della concorrenza.

Se invece desideri avere una panoramica generale da cui partire per la tua analisi in un settore dove hai meno conoscenza delle dinamiche e dei competitor, potresti usare il Market Explorer. Il tool ti permette di avere delle stime sulle dimensioni del mercato che prendi in esame, capire chi sono i principali attori e come si suddividono le quote, oltre che iniziare a comprendere come generino traffico sulle loro pagine. Da qui potrai andare ancora più nel dettaglio con gli strumenti che abbiamo appena menzionato.

Pubblicità 

Come ben saprai, anche la pubblicità e le Ads negli ultimi anni sono diventati degli strumenti essenziali nel digital marketing: ormai è infatti quasi impossibile basare le sorti di un progetto interamente sulla SEO vista la grande importanza che sta assumendo ogni giorno sempre di più l’advertising.

Con Semrush potrai anche curare queste strategie, attraverso alcuni tool adatti a campagne PPC che abbiamo già menzionato nei paragrafi precedenti.

Con il Keyword Magic Tool e il Keyword Manager potrai infatti trovare idee e compilare le tue liste per tutte le parole chiave che intendi perseguire con le tue campagne su Google Ads. Una volta filtrate e raccolte nel Keyword Manager, potrai inviarle direttamente al PPC Keyword Tool.

Questo strumento è uno di quelli che ci piace di più: qui potrai organizzare la tua campagna, sfruttare l’algoritmo interno per dividere le keyword in gruppi di annunci pertinenti tra loro (risparmierai moltissimo tempo) e “pulirle” da eventuali articoli o preposizioni, eliminando anche i duplicati, per gestire al meglio le tue campagne su Google Ads.

Social Media

Concludiamo la nostra guida a Semrush con due tool di SMM molto utili, in particolare se devi anche tenere sott’occhio una strategia in merito a contenuti e advertising sui social.

Il primo è Semrush Social, tool di analisi e pianificazione delle pubblicazioni che può semplificare notevolmente le tue task quotidiane, specialmente se hai poco tempo da dedicare loro vista la mole di lavoro.

Poi c’è anche uno strumento davvero interessante, specialmente se decidi di sviluppare una strategia basata su UGC o contenuti da parte di influencer. Con l’Influencer Analytics potrai infatti monitorare e gestire i risultati di ogni iniziativa promozionale sui social che svilupperai grazie a fonti di traffico esterne e capire nello specifico quali siano i risultati e i benefici che otterrai per il tuo brand o per i tuoi prodotti e servizi.

Non male vero?

Non ti resta che provare subito Semrush con i 14 giorni di gratuiti riservati ai lettori di Ultimate Tools, in modo da sperimentare di persona tutte le funzionalità della suite che abbiamo menzionato nel nostro articolo e capire immediatamente quanto possano rendere più semplice il tuo lavoro, sia nella SEO che anche negli altri aspetti del digital marketing che dovresti monitorare.

Se scegli di acquistare uno dei prodotti/servizi consigliati, aiuterai UT a crescere ed offrire un servizio gratuito. Alcuni dei link presenti in questo articolo infatti, generano commissioni in seguito all’acquisto del prodotto. *

 
 
 
 
 
 
Picture of Valerio Tesi

Valerio Tesi

Freelance specializzato in copywriting, SEO on page e off-page, grande appassionato di marketing, advertising e automation. Ama studiare ed evolvere il suo pensiero per riuscire a trovare le migliori soluzioni possibili per sviluppare strategie digitali che portino traffico e vendite ai siti web.

Condividi l'articolo!

Ultimate Tools

La newsletter dei tools di Digital Marketing
Iscriviti alla newsletter per scoprire ogni settimana nuovi strumenti di online marketing

info@ultimatetools.eu

© 2024 Tutti i Diritti Riservati – Ultimate Tools

La newsletter
dei tools
di Digital Marketing

Una volta a settimana. Gratis.