Ricerca per immagini: come si fa ed i 10 migliori strumenti per trovare immagini e foto simili online

Come si trova un'immagine.. partendo da un'immagine? Una guida alla scoperta dei trucchi e dei consigli sui migliori strumenti per cercare e trovare immagini e foto simili online facendo una ricerca inversa.
Indice

Nel 2024 siamo ormai molto abituati ad effettuare ricerche online di ogni tipo tramite Google o uno dei motori di ricerca alternativi che sfruttiamo a nostro favore per trovare sempre tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno.

Normalmente cerchiamo digitando l’argomento di nostro interesse o la parola chiave con la tastiera del nostro dispositivo all’interno della barra di ricerca che i motori mettono a nostra disposizione. Cosa succede però quando desideri cercare un’immagine?

La soluzione potrebbe essere abbastanza immediata: ad esempio, Google mette a tua disposizione solamente risultati in formato immagine per l’argomento che cerchi, per cui la risposta forse la conoscevi già. Potrebbe però accaderti di avere un’immagine a disposizione sul tuo device e voler capire, ad esempio, a quale località faccia riferimento quel panorama in modo da trovare altri contenuti simili da sfruttare.

Se conosci già cosa stai cercando potresti sempre digitare la query desiderata, ma se non hai ben chiaro che cosa devi cercare potresti sfruttare a tuo favore la ricerca per immagini. Questa operazione è anche utile nel caso avessi bisogno di sapere dove è stata pubblicata per la prima volta tale immagine e magari avere informazioni aggiuntive, come ad esempio eventuali dimensioni disponibili e contenuti simili, oppure anche nel caso volessi sapere se un’immagine sia stata generata con l’intelligenza artificiale oppure no.

Per questo motivo in questo articolo di oggi proveremo ad approfondire insieme la questione, vedendo come si fa una ricerca inversa di un’immagine, come farla con Google, iOS e Android, oltre che le principali piattaforme che potresti sfruttare a tuo favore come alternativa.

Come si fa una ricerca inversa di un’immagine?

Il processo che abbiamo descritto molto sinteticamente nell’introduzione del nostro articolo consiste in effetti in un’operazione di ricerca inversa per immagini.

In sostanza, per fare una ricerca inversa di un’immagine devi sfruttare una delle piattaforme che menzioneremo nei prossimi paragrafi. Al posto che inserire una query testuale, dovrai caricare l’illustrazione che hai a disposizione e vedrai comparire una serie di risultati davanti a te.

Normalmente troverai una serie di link a pagine web dove questa fotografia o immagine è stata utilizzata in passato e anche una piccola galleria dove sono presenti delle illustrazioni molto simili che potresti sfruttare a tuo favore.

Prima di andare avanti, ti vogliamo fare una grande raccomandazione, specialmente se stai lavorando ad un progetto web. Ricorda che se stai costruendo un sito web da zero o un blog (magari sfruttando uno degli strumenti che ti abbiamo suggerito in questo articolo) è sempre meglio verificare che le immagini che utilizzi non siano protette da copyright e non siano di proprietà di terze parti.

Per questo motivo, nel caso di dubbi, è sempre meglio utilizzare i tool per scaricare immagini copyright free o prendere quelle stock presenti anche nei migliori tool per l’editing grafico che abbiamo recensito nel nostro articolo dedicato.

Ricerca tramite immagini con Google

Ricerca per immagini con Google Immagini

Ora che hai compreso che cosa sia una ricerca per immagini, vediamo subito come farla con lo strumento che forse conosci maggiormente, cioè Google.

Nel caso utilizzassi un browser diverso da Chrome (il nostro preferito a fronte anche delle moltissime estensioni disponibili) dovrai accedere a Google Immagini.

Vedrai quindi che all’interno della famosa barra di ricerca è presente un’icona a forma di macchina fotografica che dovrai cliccare. Dopo averlo fatto si aprirà una nuova schermata che metterà davanti a te 2 opzioni distinte.

La prima ti permetterà di caricare un’immagine o trascinarla direttamente nella schermata (se hai un file salvato sul tuo pc). La seconda, invece, ti permetterà di incollare un link di un’immagine che vuoi utilizzare per la tua ricerca.

Dopo aver confermato l’operazione tramite l’apposito tasto “cerca” compariranno i risultati davanti a te in una frazione di secondo, proprio come avviene per le comuni query testuali, e, come visto in precedenza, avrai una serie di link dove l’immagine è stata pubblicata e una gallery con illustrazioni e foto molto simili.

Se invece utilizzi Chrome, potrai evitare di copiare il link all’immagine o scaricarla sul tuo pc per effettuare la ricerca. Ti basterà cliccare con il tasto destro del tuo mouse sopra l’immagine oggetto della tua ricerca e troverai nelle varie opzioni “cerca l’immagine su Google”. Scegliendo quest’ultima la ricerca partirà in automatico e avrà le stesse sembianze e funzionalità di quella appena descritta utilizzando altri browser.

Ricerca tramite immagini con l’iPhone

Se hai un iPhone e desideri effettuare una ricerca immagini tramite il tuo dispositivo mobile, hai diverse soluzioni da poter sfruttare a tuo favore.

Come avrai già immaginato, una delle più intuitive è quella di collegarti a Google e seguire il processo descritto nel paragrafo precedente.

Fin qui potrebbe sembrare banale, ma dovresti sapere che per iPhone sono disponibili anche due soluzioni alternative. La prima è disponibile solamente se hai un modello di iPhone 11 o gamma superiore (è anche disponibile per iPhone Xr, Xs e Xs Max) e consiste nello sfruttare la funzionalità di “Ricerca Visiva” implementata sia in iOS 16 che iOS 17.

Dovrai semplicemente aprire una foto a schermo intero e cliccare sul pulsante “informazioni”. Troverai un simbolo con delle stelle (tipo il pulsante di informazioni “Cibo rilevato”il pulsante di informazioni “Cane rilevato”). Sarà quindi necessario cliccarlo e toccare poi su “Cerca Info” per accedere ai risultati della ricerca visiva. Per uscire dalla schermata dovrai poi cliccare sull’apposita X in alto.

Questa funzione è anche molto utile nel caso volessi effettuare una ricerca sulla base di un particolare fotogramma di un video. In questo caso dovrai semplicemente mettere il video in pausa sulla schermata desiderata e procedere come indicato.

La seconda soluzione consiste nello sfruttare Reversee, applicazione disponibile sia gratuitamente che a pagamento, scaricabile dall’App Store.

La versione gratuita ti permette di effettuare la ricerca sfruttando Google Immagini e dovrai caricare l’illustrazione dal tuo rullino fotografico o tramite il tuo account Dropbox. Esiste poi il piano a pagamento (costa 4,49 €) che ti permette di sfruttare anche altri motori di ricerca oltre Google e di sfruttare anche la ricerca tramite url.

Ricerca tramite immagini da cellulare (Android o iOS)

Potresti avere la necessità di effettuare anche una ricerca per immagini tramite uno smartphone con Android o un altro dispositivo che utilizza iOS (ad esempio un iPad).

Nel caso di Android, hai anche qui due possibilità da sfruttare a tuo favore. Una delle più indicate è Google Chrome con l’apposita App che trovi già installata sul tuo dispositivo.

Per procedere con questa operazione devi andare su images.google.com e cliccare sul menu in alto a destra con i 3 puntini. Nella tendina che compare davanti a te devi cliccare sull’opzione “sito desktop” e da qui dovrai poi seguire la procedura che abbiamo menzionato nel primo paragrafo per eseguire una ricerca con immagini con Chrome da pc.

In alternativa potrai anche effettuare una ricerca per immagini sfruttando l’url di un’illustrazione che hai trovato su Google. Chiaramente sul tuo smartphone non hai un mouse dove cliccare con il tasto destro (come abbiamo descritto in precedenza nel paragrafo relativo alla ricerca con Google su desktop), ma potrai comunque muoverti in modo molto simile.

Ti basterà visitare la pagina dove è presente l’illustrazione che vuoi sfruttare nella tua ricerca per immagini, tenere premuto con il tuo dito su di essa finché non compare un menu davanti a te e selezionare poi la voce “cerca quest’immagine con Google” o “cerca questa immagine con Lens” per Android.

La seconda possibilità che hai è quella di sfruttare l’applicazione ImageSearchMan, scaricabile gratuitamente direttamente dal Play Store. Funziona in modo molto semplice: avviandola troverai in alto una barra di ricerca dove è possibile inserire l’immagine oggetto del tuo interesse (ricordati di consentire all’app l’accesso alla galleria del tuo telefono) e iniziare così a vedere subito i primi risultati.

Arrivando poi al discorso iOS potrai usare le funzionalità che abbiamo descritto nel paragrafo dedicato all’iPhone, anche nel caso in cui utilizzassi un iPad: devi sapere infatti che sia Reversee che la funzionalità “Ricerca Visiva” sono disponibili anche per il tablet di casa Apple. Non dimenticare però che la funzione nativa è disponibile solamente se il tuo iPad ha il sistema operativo iOS 16 (in gergo viene chiamato iPadOS 16) o iPadOS 17.

Altre piattaforme per ricercare tramite immagini 

Se le soluzioni proposte fino a questo momento non ti hanno ancora soddisfatto, devi sapere che esistono moltissime altre piattaforme per ricercare dei contenuti inserendo come query un’immagine e vedremo nei prossimi paragrafi quelle che ci sentiamo di suggerirti.

TinEye

Ricerca per immagini con Tineye

Iniziamo subito con TinEye, uno dei tool più conosciuti per la ricerca inversa di immagini.

Per trovare l’immagine che cerci non dovrai fare altro che incollare l’url o caricare l’immagine dal tuo pc e vedrai immediatamente comparire tutti i risultati di ricerca dove l’illustrazione è stata già usata. In alcuni casi, come ad esempio il nostro test con un’immagine di Cristiano Ronaldo, ti viene anche suggerito dove poterla acquistare nel caso sia coperta da diritto d’autore, in modo da poterla sfruttare eventualmente sulle tue pubblicazioni online.

💎 Caratteristiche principali:

  • Funzionamento immediato molto simile a quello di Google.
  • Servizio totalmente gratuito con la possibilità di scaricare anche l’estensione apposita per Mozilla Firefox.
  • Nel caso di sottoscrizione con abbonamento è possibile anche usufruire delle API, il Match Engine e una serie di servizi aggiuntivi molto interessanti. Quello che ci sembra molto interessante è il Wine Engine, che ti permette di scansionare l’etichetta di una bottiglia di vino per risalire immediatamente al produttore e ai suoi dati.

💸 Prezzo: la piattaforma, anche in questo caso, è totalmente gratuita. Le funzionalità aggiuntive menzionate in precedenza hanno invece dei costi importanti da sostenere mensilmente e ti consigliamo di visitare le apposite pagine dedicate a ciascuna di essa tramite la sezione “products” che troverai nel menu in alto.

🌐 Sito web: www.tineye.com

ImageSearch.org

Ricerca per immagini con Imagesearch

Questo tool funziona in modo molto similare a Dupli Checker che abbiamo nominato in precedenza. Caricando la tua immagine o il tuo url verrai reindirizzato ad una serie di risultati relativi a diverse piattaforme. Nello specifico troverai Google, Bing, Yandex, Baidu, Sogou e TinEye.

La particolarità di questo tool riguarda il prezzo: nessun piano o funzionalità aggiuntiva, solamente ricerca inversa per immagini gratuita. Attenzione però agli annunci pubblicitari: i creatori cercano di finanziarlo in questo modo, per cui risulta un po’ meno intuitivo procedere con la ricerca e districarsi tra le decine di annunci che compaiono in home page.

💎 Caratteristiche principali:

  • Funzionamento abbastanza semplice e immediato.
  • Si collega ai principali motori di ricerca per immagini.
  • Nessun piano a pagamento o funzionalità aggiuntive.

💸 Prezzo: l’utilizzo di ImageSearch.org è totalmente gratuito.

🌐 Sito web: www.image-search.org

Reverse Image Search

Ricerca per immagini con Riverse image search

Arriviamo poi ad un tool molto simile al precedente che viene alimentato grazie agli annunci pubblicitari.

Come sempre dovrai caricare la tua illustrazione o il tuo url per arrivare ai risultati della tua ricerca. Notiamo anche che è disponibile l’interessante funzione per effettuare una ricerca tramite parola chiave.

Trovi anche dei riquadri che ti permetteranno di caricare un’immagine dalla fotocamera del tuo pc, da Google Drive e da Dropobox.

Una volta cliccato sul tasto “cerca immagini simili” che troverai poco più in basso dovrai selezionare il motore di ricerca desiderato e consultare i risultati che ti verranno mostrati.

💎 Caratteristiche principali:

  • Abbastanza semplice da utilizzare.
  • Alcune risorse aggiuntive per il caricamento dell’illustrazione da fonti diverse.
  • Disponibile un piano PRO per l’eliminazione degli annunci pubblicitari e dei limiti di ricerca giornalieri.

💸 Prezzo: Reverse Image Search è totalmente gratuito. Il piano PRO, proposta a 19,99 $ mensili, ti permette di avere lo storico delle ricerche, la ricerca per colore e per oggetti, l’OCR e l’eliminazione degli annunci pubblicitari.

🌐 Sito web: www.reverseimagesearch.com

Searchenginereports.net

Ricerca per immagini con Search engine reports

Hai mai sentito parlare di questa piattaforma? Nel caso non fosse così ti suggeriamo di provarla in quanto è in grado di offrirti diverse funzionalità legate alle immagini.

Oltre la ricerca per immagini che vedremo tra poco, potrai anche sfruttarla per comprimere le tue illustrazioni, ritagliarle e fare piccoli ritocchi. Inoltre, è anche disponibile un tool per il controllo antiplagio e uno per effettuare parafrasi di contenuti.

La ricerca per immagini funziona in modo molto simile a Dupli Checker, la prima piattaforma citata: carichi l’immagine (o inserisci l’url) e ti restituisce una serie di motori di ricerca e portali che potrai consultare per verificare i risultati.

Notiamo inoltre che in alto è presente una sezione dedicata agli strumenti SEO gratuiti, che potrebbe tornarti utile come alternativa al tool che utilizzi attualmente. A tal proposito ti consigliamo anche di leggere la nostra recensione relativa alle funzionalità di Semrush, il nostro tool preferito, e il nostro articolo dove troverai alcune preziose alternative da poter confrontare se ti stai affacciando al settore dell’ottimizzazione dei siti web per i motori di ricerca.

💎 Caratteristiche principali:

  • Tool gratuito molto semplice da utilizzare.
  • Si collega ai principali motori di ricerca per immagini.
  • Sono presenti alcune funzionalità aggiuntive per il ritaglio e il ridimensionamento delle immagini, oltre anche agli strumenti per il controllo antiplagio e la parafrasi di testi.

💸 Prezzo: tool disponibile gratuitamente.

🌐 Sito web: www.searchenginereports.net

Reverseimagesearch.org

Ricerca per immagini con Reverse image search

L’ultimo strumento che citiamo è Reverseimagesearch.org, anch’esso discretamente conosciuto. L’interfaccia molto semplice in home page ti permette di inserire l’url dell’immagine che desideri sfruttare, caricarla dal tuo pc o scattarla tramite la fotocamera.

In aggiunta potrai anche caricarla tramite Google Drive o Dropbox e, prima di far partire la ricerca, potrai flaggare sulla destra quale motore di ricerca desideri sfruttare. Sono disponibili Google, Yandex, Bing e Baidu e avrai anche modo di utilizzarli tutti e 4 insieme.

Al termine della ricerca compariranno tutti i risultati trovati davanti a te, proprio come accadeva per gli altri tool menzionati fino a questo momento.

Se desideri puoi anche attivare un piano in abbonamento per 5$ mensili. In questo caso scompariranno le ads leggermente invadenti e avrai modo di personalizzare il tuo profilo, ricevendo così anche l’accesso alla cronologia delle tue ricerche passate.

💎 Caratteristiche principali:

  • Tool di semplice utilizzo.
  • Interessante la possibilità di scegliere in anteprima quale motore di ricerca consultare.
  • Disponibile un piano PRO tramite il quale potrai accedere alla cronologia delle ricerche e rimuovere gli annunci pubblicitari.

💸 Prezzo: la piattaforma è gratuita. Se desideri accedere al piano PRO, il costo è di 5$ al mese.

🌐 Sito web: www.reverseimagesearch.org

Bing

Ricerca per immagini con Bing

Prima di salutarci è anche doveroso dedicare due paragrafi a parte per due motori di ricerca alternativi a Google che hanno anch’essi la funzione di ricerca per immagini.

Il primo è Bing, famoso anche per aver implementato per primo la ricerca con l’assistente basato su AI.

Per effettuare una ricerca con Bing dovrai cliccare nella barra di ricerca l’icona relativa alla Ricerca Visiva, facilmente riconoscibile in quanto è un punto contornato da 4 linee angolari che ricorda vagamente una macchina fotografica Polaroid (o il simbolo di Instagram).

Da qui potrai scegliere se caricare l’immagine, inserire un url o scattare una foto con la tua fotocamera. A questo punto potrai vedere immediatamente i risultati tramite la ricerca per immagini di Bing.

Yandex

Ricerca per immagini con Yandex

Il secondo motore di ricerca gratuito che menzioniamo in conclusione del nostro articolo è Yandex, uno dei più utilizzati in Russia, come riferito anche nel nostro articolo relativo ai motori di ricerca più utilizzati nelle diverse nazioni del mondo.

Per iniziare la tua ricerca dovrai cliccare sull’icona relativa ad “Images” e da qui potrai caricare la foto che desideri o inserirne l’url.

I risultati di ricerca ti mostreranno alcune informazioni relative all’immagine, come ad esempio le dimensioni, i termini di ricerca a cui si riferisce, il testo che è possibile identificare tramite la foto e i contenuti simili.

Sotto la galleria dei contenuti simili troverai poi tutti i siti web dove quell’immagine compare.

Siamo così arrivati alla fine del nostro articolo: non ti resta che provare tutte le funzionalità che abbiamo elencato e i vari tool, in modo da scegliere il tuo preferito che ti accompagnerà come fedele compagno di viaggio durante le tue attività giornaliere. 

Se scegli di acquistare uno dei prodotti/servizi consigliati, aiuterai UT a crescere ed offrire un servizio gratuito. Alcuni dei link presenti in questo articolo infatti, generano commissioni in seguito all’acquisto del prodotto. *

 
 
 
 
 
 
Picture of Valerio Tesi

Valerio Tesi

Freelance specializzato in copywriting, SEO on page e off-page, grande appassionato di marketing, advertising e automation. Ama studiare ed evolvere il suo pensiero per riuscire a trovare le migliori soluzioni possibili per sviluppare strategie digitali che portino traffico e vendite ai siti web.

Condividi l'articolo!

Ultimate Tools

La newsletter dei tools di Digital Marketing
Iscriviti alla newsletter per scoprire ogni settimana nuovi strumenti di online marketing

info@ultimatetools.eu

© 2021 Tutti i Diritti Riservati – Ultimate Tools

La newsletter
dei tools
di Digital Marketing

Una volta a settimana. Gratis.